In Ricordo della 1°Guerra Mondiale

Con il patrocinio del ministero dell’Interno, della Difesa e delle associazioni Anps (Associazione nazionale polizia di Stato) e Unuci (Unione nazionale ufficiali in congedo) la Pro loco, presieduta da Edoardo Tudico, ha allestito negli uffici del commissariato di Avezzano una mostra “100 anni dall’entrata in Guerra dell’Italia al primo conflitto mondiale” che ha registrato centinaia di visite, oggi al suo ultimo giorno di apertura (ingresso fino alle 13). Mostrati, anche ai tanti studenti intervenuti, rarissimi documenti storici che risalgono al periodo della guerra, insieme ad armi da sparo e bianche storiche e cimeli militari d’epoca. Molto interessanti le due conferenze a tema tenute all’interno del calendario eventi. Il direttore dell’Istituzione del centenario del terremoto voluta dal Comune di Avezzano, Sergio Natalia, ha relazionato sul tema “Scosse telluriche e tremori di guerra: il dibattito neutralismo-interventismo all’indomani del sisma e l’impatto della guerra sulla Marsica terremotata”, mentre il professore Gianluca Tarquinio ha presentato il suo libro che tratta dell’Inno di Mameli, presentato nella prefazione dall’ex presidente della Repubblica, Carlo Azelio Ciampi. Tante le autorità che hanno partecipato alla manifestazione, tra cui Tommaso Andrea Mondelli, vicequestore vicario dell’Aquila, Francesca La Chioma, dirigente del commissariato di polizia di Sulmona, ed Eugenio Forgillo, presidente del tribunale di Avezzano. Gli appuntamenti di oggi: alle 10.30, in commissariato, conferenza a cura del generale Vero Fazio su “Mezzi bellici durante la Prima guerra mondiale”. Alle 16.30 ritrovo delle autorità civili e militari in piazza della Repubblica per l’inaugurazione di un cimelio di artiglieria (un cannone Sr 57 millimetri) alla presenza del sottosegretario alla Difesa, Rossi, accompagnato dal generale di brigata Rino De Vito, comandante regionale dell’Esercito per l’Abruzzo e con picchetto d’onore del Nono reggimento alpini. La giornata si concluderà con il concerto, alle 21, al Teatro dei Marsi, della Banda musicale scuola Trasporti e materiali dell’Esercito italiano. Saranno presenti anche il prefetto dell’Aquila, Francesco Alecci, e il questore Alfonso Terribile. (m.t.) (Fonte Quotidiano “Il CENTRO”)

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *